Infortunio di un bancario per rapina

Il bancario che subisce un infortunio sul lavoro, in occasione di una rapina, non ha diritto al risarcimento del danno, qualora la banca abbia adempiuto gli obblighi di cui all’art. 2087 c.c., osservando gli standard di sicurezza presenti in tutte le altre filiali dell’istituto. Ciò vale a maggior ragione se il lavoratore infortunato non abbia indicato nel ricorso ulteriori sistemi di sicurezza, suggeriti da conoscenze sperimentali e tecniche oppure dagli standard di sicurezza normalmente osservati, che la banca avrebbe potuto o dovuto osservare. Cassazione civile, sezione lavoro, 28 febbraio 2012, n, 3033.

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie.

> Leggi di più

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.