Immissioni di rumori molesti e danno alla persona

Devono considerarsi intollerabili le immissioni superiori di tre decibel al rumore di fondo provenienti da un condizionatore di aria installato al servizio dell’immobile sito nel condominio, per cui ne deve essere ordinata la rimozione. (c.c. art. 844; c.p.c. artt. 674, 700; l. 26 ottobre 1995 n. 447; l. 27 febbraio 2009, n. 13) Non può essere riconosciuto il danno morale sul rilievo che le immissioni in questione concretizzino la fattispecie contravvenzionale di cui all’art. 674 c.p., perché gli intervenuti (nel giudizio) non avevano mai dedotto che la condotta tenuta dalla convenuta integrasse l’ipotesi di reato configurato dai giudici di appello. Cass. Civ., 10 novembre 2009, n. 23807 – sez. II.

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie.

> Leggi di più

You have declined cookies. This decision can be reversed.

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.